Come costruirsi una immagine nella blogosfera italiana

Per costruirsi una reputazione della blgosfera servono:

  • 11 anni di internet per 12 o più ore al giorno
  • 1 annodedicato al proprio blog a tempo pieno
  • 396 post in cui racconti tutto di te e di quello che ti piace
  • 774 commenti di visitatori che leggono i tuoi scritti
  • un centinaio di contatti su GTALK/MSN/Skype con i quali chattare per ore e ore
  • 891 update di twitter per far sapere a tutti quello che stai facendo
  • 196 Friend su twitter dai quali avere aggiornamenti costanti su come gira il mondo
  • 172 followers su twitter che vogliono sapere quallo che stai facendo
  • quasi 200 feed in aggregatore dai quali distillare tutta l’informazione necessaria per essere sempre aggiornatissimi
  • aver partecipato a 6 barcamp attraversando l’italia in lungo ed in largo per conoscere e farsi conoscere
  • 12 slide per affrontare tematiche economiche e sociali al più bel barcamp vissuto sin ora
  • 5 errori messi in luce durante la presentazione suddetta
  • Aver organizzato mezza dozzina di twitter beer a bologna in un paio di mesi
  • Organizzare un barcamp che porterà via tanto tempo e fatica ma ne varrà di certo la pena

Il risultato

Ma cosa resterà di me dopo tutto questo?

Secondo me esiste una cosa che può riassumere l’immagine di me in rete:
QUESTA FOTO

Qualche opinione relativa ai barcamp

zenacamp
Picture by webgol on Flickr

Con il VenetoCamp di lunedi 14 maggio, ho partecipato a 5 barcamp in italia.

Credo che la modalità barcamp alla nostra maniera sia piuttosto diversa da quella americana, sia perchè le nostre culture sono diverse, sia perchè la roba importata non ha mai lo stesso sapore di quella originale. Non dico che sia meglio o peggio, semplicemente diversa.

Non è l’argomento culturale quello che mi interessa trattare, ma semplicemente esprimere le mie opinioni riguardo ad alcuni dei mille dettagli che hanno caratterizzato i barcamp cui ho preso parte e che per questo motivo mi piace definire “i miei barcamp“.

Perchè uso twitter?

Partecipo al meme proposto da Diego e giunto a me da BluBlog.

Questi sono i tre motivi principali per cui uso twitter:

Mantiene in contatto

Tramite Twitter posso mantenermi in contatto con tanti amici contemporaneamente e stringere rapporti con nuove persone. E’ fatto da persone per persone e rivela i lati umani e personali di chi lo usa.
Inoltre permette di realizzare eventi di grande socializzazione come le BolognaTwitterBeer!!!

E’ veloce e semplice

Poche distrazioni durante il suo uso. Tante distrazioni per via del suo uso.
L’interfaccia web è estrememente semplice, l’update via SMS o IM è estremamente banale.
Inoltre esistono programmi come Twitterrific che lo rendono estrememente bello da usare.

Decido io chi ascoltare

Non c’è spazio per le persone antipatiche. Se qualcuno non mi piace, semplicemente non lo ascolto, togliendolo dai miei friends. Per questo motivo non c’è spam, non ci sono rompiscatole, non si ha mai voglia di staccarsi da Twitter.