Come forzare il motore di ricerca su Chrome

Usando Chrome ho preso l’abitudine di fare direttamente le ricerche su google attraverso la barra degli indirizzi. Spostandomi in Austria ho avuto il problema che tutte le risposte erano automaticamente affidate a Google.at invece che a Google.it

Quindi ho risolto il problema inserendo questi due nuovi motori:

Google Italian
Keyword: google.it it-it it_it
URL: http://www.google.it/search?hl=it&source=hp&q=%s&btnG=Google+Search&aq=f&oq=&aqi=

e

Google English
Keyword: google.com en-en en_EN en-us en_US
URL: http://www.google.com/search?hl=en&source=hp&q=%s&btnG=Google+Search&aq=f&oq=&aqi=

E poi impostandolo quello preferito dei due come default

XING Partner Ecosystem mi piace

Ieri sera ho avuto modo di partecipare al lancio di XING Partner Ecosystem, l’apertura della piattaforma di sviluppo del Business Social Network teutonico che da qualche mese è sbarcato in Italia.

La sostanza è estremamente semplice, attraverso la piattaforma OpenSocial di Google viene messa a disposizione la massa di utenti XING agli sviluppatori che realizzano applicazioni utili. Si parla di situazione di win-win-win, in quanto gli utenti potranno beneficiare di nuove applicazioni utili integrate a XING, il social network aumenterà il suo valore e le sue funzioni, gli sviluppatori avranno accesso ad un bacino di utenza orientata al business. Ovviamente la selezioni delle applicazioni rimane sotto il controllo della direzione del social network.

Questa scelta di controllo potrà far storcere il naso a qualcuno ma tutto sommato stiamo parlando di un social network che ha un obiettivo e un segmento di utenza ben definito: l’ambito lavorativo. Questo controllo di qualità l’azione di marketing da parte degli utenti avanzati, mantenendo la piattaforma libera dallo spam pubblicitario e garantisce il livello qualitativo delle interazioni all’interno del social network.

Tra le applicazioni già disponibili nella directory io sto già utilizzando TwitterBuzz, un motore di ricerca realtime su twitter, Dopplr, il popolarissimo social network di triptracking, Doodle, il mio sistema di organizzazione appuntamenti preferito.

Credo che unire l’apertura della piattaforma, similarmente a come ha fatto Facebook a giugno 2007, mantenendo un controllo sulla qualità (cosa non fatta da FB e che ha generato spam, spam e ancora spam), sia una scelta vincente da parte della società tedesca.

Se ancora non avete provato XING, questo è il mio link di invito. Buon networking!

Latitude Vs RFID

Mi è capitato di partecipare ad un evento presso una meravigliosa fabbrica di cemento riconvertita a spazio espositivo. L’evento durava tutto il giorno e si articolava in tante installazioni artistiche e performance teatrali in vari punti della fabbrica.

Entrando e registrandomi ho notato delle strane placche di plastica attaccate in giro e ho subito capito che si trattava di antenne. Verificando il nastro portabadge che ogni partecipante portava al collo ho notato un tag RFID. Mi sono informato presso l’organizzazione e ho scoperto che una delle aziende sponsor era appunto una fornitrice di tale tecnologia e che i dati relativi allo spostamento dei visitatori sarebbe stato processato per capire come si erano svolti i flussi di persone.

Ho avuto una pessima sensazione per qualche minuto poi ho staccato il tag e l’ho appiccicato dietro ad una delle suddette antenne. Non mi faceva affatto piacere che venissero monitorati i miei spostamenti, seppure in un’area ristretta e senza una particolare precisione o finalità ispettiva.

Poi ci ho ragionato per qualche giorno, cercando di capire perchè sono disposto tenere Latitude sempre acceso e quindi che le persone sappiano sempre dove mi trovo ed invece mi sentissi a disagio con un tag RFID al collo durante una manifestazione.

Credo che la differenza sia nell’accesso ai dati. Con Latitude decido quali dati inviare al sistema, dove, come , quando mi pare. Inoltre posso scegliere chi può visializzare quei dati. Nel mio caso mi sta bene che i dati siano pubblici, che tutti possano sapere dove sono.

Nel caso dell’RFID mi indisponeva il fatto che i dati fossero raccolti senza trasparenza verso di me ed utilizzati esclusivamente a fine commerciale, senza alcuna utilità se non per chi li raccoglie.

Mi piacerebbe la vostra opinione, che ne pensate? Vi fareste taggare?

Sincronizzare calendario e contatti tra Mac e Google

Dato che recentemente sono passato totalmente a gmail (con google apps) per la gestione della mia posta elettronica, ho avuto il problema di voler sincronizzare i miei contatti tra N71, Mac e Google.
Inoltre trovo molto comodo poter sincronizzare anche il calendario.

La soluzione che già sto utilizzando da diversi mesi e che mi soddisfa molto si chiama “Spanning Sync“. Questo software permette di fare proprio quello di cui avevo bisogno. Molto semplicemente mantiene allineati bidirezionalmente ical e addressbook del Mac all’account Gmail, inoltre funziona perfettamente anche con gli account Google Apps.

Spanning Sync è software proprietario e commerciale e vale fino all’ultimo centesimo del suo prezzo: 25$ all’anno oppure 65$ per una licenza a vita. Sottolineo che la licenza è legata all’account google quindi se abbiamo più mac da mantenere sincronizzati allo stesso account google, allora si può comprare una sola licenza. Inoltre con una mail al supporto è possibile chiedere il trasferimento della licenza ad un nuovo account google, nel caso decidessimo di cambiare account di riferimento, come ho fatto io passando da Gmail a Google Apps. Installando Spanning Sync è possibile provare il servizio completo per 15 giorni.

Se anche voi avete la mia stessa esigenza, posso garantire che Spanning Sync fa al caso vostro e con il programma di affiliaizione “Save 5 + Make 5” potete far risparmiare 5 dollari ad un amico che si iscrive tramite voi e guadagnare 5 dollari per ogni amico che acquista questo utilissimo software.

Questo è il mio link per risparmiare 5 dollari e acquistare Spanning Sync

Geekerie: SocialBar, Google Friend Connect, Latitude e altre amenità geek

Friend Connect e SocialBar

Sto provando Google Friend Connect e ho inserito la SocialBar su questo blog. Non ho ancora deciso se mi piace avere una striscia blu ai piedi della pagina. Ho provato in diversi modi a variarne il colore e le caratteristiche ma alcune proprietà sono hardcoded e non si possono cambiare neanche con dei CSS-Hack arditi.

Tra qualche settimana deciderò se tenerla o toglierla, nel frattempo potete fare join e rendermi felice.

Latitude

Aggiungetemi a Latitude se volete sapere dove sono ogni tanto. Non vi nascondo che molto spesso la mia location è fissata a mano e non tramite GPS. Se mi dimentico il GPS acceso potete ricattarmi tramite i soliti canali, skype, gtalk, msn, telefono. Se siete bravi e mi cogliete in flagrante potreste anche riuscire a farvi offire un caffè. Sai che soddisfazione…

il mio utente Gtalk/Latitude è: hikari.kariudo@gmail.com

Uptime

Mio malgrado ho dovuto riavviare il mio MBP per fare un aggiornamento. Uffa, avevo appena fatto il mio record personale di uptime.

Android

Tremate gente… ma non è mio.

I Go Strict

Questo Blog è validato XHTML 1.0 Strict!
Così, per informazione.