Twitter chiama, Alitalia risponde

alitalia

Qualche settimana fa ho acquistato un biglietto con AirOne (quindi Alitalia) per la tratta Fiumicino – Monaco per partecipare al DLD. Poi nel mio calendario si è inserito anche l’Enterprise Social 2.0 ad Amsterdam e mi sono trovato nell’esigenza di posticipare la data del rientro da Monaco.

Ho cercato di usare l’orrendo sito di Alitalia per modificare la prenotazione (o anche solo per capire se fosse possibile farlo), ma definire criptiche le informazioni presenti è davvero un eufemismo.

Poi mi sono ricordato che Alitalia ha da poco inaugurato il proprio profilo su Twitter e ne ho approfittato:

@hikari:

cara @alitalia che mi segui su twitter, potresti dirmi come diavolo faccio a modificare una prenotazione, che idal sito non si riesce?

@alitalia:

@hikari stiamo lavorando per rendere possibile questa cosa a breve

@hikari

@Alitalia “questa cosa”, cosa? io ho fatto una domanda, graderei solo una risposta: come faccio a cambiare una prenotazione? sul web non va

@alitalia

@hikari puoi effettuare il cambio prenotazione telefonicamente, chiamando il Numero Unico Alitalia 06 2222

@hikari

@Alitalia grazie mille! posso farlo anche con prenotazioni AirOne?

@alitalia

@hikari sì, certo 🙂

Tutto questo è davvero pregevole, una grande azienda che risponde direttamente e pubblicamente. Unico inconveniente: ci ha messo 24 ore a rispondere al primo messaggio e nel frattempo, su FriendFeed, Susan mi aveva già dato risposta.

Un altro consiglio che voglio dare ad Alitalia è di aggiornare le informazioni sul sito, dato che nelle FAQ relative alle prenotazioni si legge:

Domanda: Come posso verificare/modificare/cancellare una prenotazione effettuata in precedenza con il Call Center/sito Air One? Posso farlo direttamente con il Numero Unico Alitalia o devo chiamare il Call Center Air One?

Risposta: Devi continuare la transazione con l’operatore che ha emesso il tuo biglietto: se il biglietto è Air One, devi rivolgerti al Call Center Air One.

Tutto questo per dire che apprezzo lo sforzo, tutto sommato è incoraggiante, ma siamo ancora lontani dalla piena sufficienza.

Photo by malpo90 – http://flic.kr/p/66fffp

Multitweet.com – La schizofrenia è servita

multitweet

Finalmente posso gestire tutti i miei account su twitter e jaiku senza login e logout cointinui. Mediante multitweet.com è possibile aggregare tutti i propri account in un profilo unico e scegliere attraverso quale voce parlare. Inoltre tutti i propri contatti di twitter e jaiku vengono visualizzati in una unica timetable. Finalmente un’applicazione utile per i microblogger schizofrenici come me. Da oggi in beta.

Ravenna – Roma

04102007002.jpg

In questo momento sto andando a Roma per partecipare al VentureCamp, sabato 6 ottobre 2007.
Viaggio in macchina da solo e per la prima volta dopo tanto tempo mi trovo ad avere qualche ora solo per i miei pensieri, senza grosse distrazioni e senza un collegamento diretto alle rete. Mi sono ripromesso di sfoltire il mio aggregatore RSS perchè in tre ore di macchina ho risolto almeno 5 problemi ai quali stavo pensando da giorni, ma che il frastuono di post e di attività compulsive a cui mi dedico teneva aggrovigliati al loro gomitolo. Aver avuto modo di riflettere, seppur guidando mi ha fatto capire che devo ridurre le attività di input e aumentare le attività di elaborazione per ottenere degli output migliori.
Sarò a Roma fino a domenica e sono ospite di Alessio e Magda. Spero di incontrare alcuni amici, durante questi giorni e tornerò a casa domenica pomeriggio insieme a Livia.
Per chi volesse seguire il mio viaggio in tempo reale, sto twitterando ad ogni tappa. Qui per seguire il viaggio.

Detto questo, mi rimetto in viaggio, hasta lo HSDPA siempre!

Come costruirsi una immagine nella blogosfera italiana

Per costruirsi una reputazione della blgosfera servono:

  • 11 anni di internet per 12 o più ore al giorno
  • 1 annodedicato al proprio blog a tempo pieno
  • 396 post in cui racconti tutto di te e di quello che ti piace
  • 774 commenti di visitatori che leggono i tuoi scritti
  • un centinaio di contatti su GTALK/MSN/Skype con i quali chattare per ore e ore
  • 891 update di twitter per far sapere a tutti quello che stai facendo
  • 196 Friend su twitter dai quali avere aggiornamenti costanti su come gira il mondo
  • 172 followers su twitter che vogliono sapere quallo che stai facendo
  • quasi 200 feed in aggregatore dai quali distillare tutta l’informazione necessaria per essere sempre aggiornatissimi
  • aver partecipato a 6 barcamp attraversando l’italia in lungo ed in largo per conoscere e farsi conoscere
  • 12 slide per affrontare tematiche economiche e sociali al più bel barcamp vissuto sin ora
  • 5 errori messi in luce durante la presentazione suddetta
  • Aver organizzato mezza dozzina di twitter beer a bologna in un paio di mesi
  • Organizzare un barcamp che porterà via tanto tempo e fatica ma ne varrà di certo la pena

Il risultato

Ma cosa resterà di me dopo tutto questo?

Secondo me esiste una cosa che può riassumere l’immagine di me in rete:
QUESTA FOTO

Perchè uso twitter?

Partecipo al meme proposto da Diego e giunto a me da BluBlog.

Questi sono i tre motivi principali per cui uso twitter:

Mantiene in contatto

Tramite Twitter posso mantenermi in contatto con tanti amici contemporaneamente e stringere rapporti con nuove persone. E’ fatto da persone per persone e rivela i lati umani e personali di chi lo usa.
Inoltre permette di realizzare eventi di grande socializzazione come le BolognaTwitterBeer!!!

E’ veloce e semplice

Poche distrazioni durante il suo uso. Tante distrazioni per via del suo uso.
L’interfaccia web è estrememente semplice, l’update via SMS o IM è estremamente banale.
Inoltre esistono programmi come Twitterrific che lo rendono estrememente bello da usare.

Decido io chi ascoltare

Non c’è spazio per le persone antipatiche. Se qualcuno non mi piace, semplicemente non lo ascolto, togliendolo dai miei friends. Per questo motivo non c’è spam, non ci sono rompiscatole, non si ha mai voglia di staccarsi da Twitter.