Creative Commons Epic Win: La Stampa dimostra di essere un’azienda seria

Pochi minuti fa ho ricevuto una mail firmata da Mauro Vallinotto in cui mi viene annunciato che la mia richiesta di compensazione è stata accettata. Mi vengono inoltre offerte le scuse per quanto accaduto. Scuse pubblicamente accettate. La Stampa accetta di pagare 150 Euro per aver violato la Licenza Creative Commons Questa notizia mi rallegraContinue reading “Creative Commons Epic Win: La Stampa dimostra di essere un’azienda seria”

La Stampa viola la licenza CC: perchè non mi basta il link e voglio vedere i soldi

A conferma di quello che mi avevano scritto ieri sera e che ho riportato nel post precedente, questa mattina su “La Stampa” è uscito un articolo con una foto presa in modo illegittimo dal mio account Flickr. La foto è stata distribuita con licenza CC-BY-SA perchè io non ho alcun interesse ad impedire a qualcunoContinue reading “La Stampa viola la licenza CC: perchè non mi basta il link e voglio vedere i soldi”

Chiedere, promettere, sbagliare, compensare: La Stampa e la mia foto

Mentre ero a passeggio per Amsterdam ho ricevuto una telefonata inattesa. Una persona (photoeditor, a quanto pare) de “La Stampa”, mi ha chiesto molto gentilmente di poter prendere una mia foto presente su Flickr e di poterla pubblicare sul quotidiano in edicola quest’oggi, giovedì 28 gennaio 2010. Mi ha inoltre offerto cinquanta euro per poterContinue reading “Chiedere, promettere, sbagliare, compensare: La Stampa e la mia foto”

ieri oggi e domani

In questi anni ho sempre disprezzato il fatto che la classe dirigente, la politica e anche la gente comune ignorasse sostanzialmente la rete. Tante trasmissioni televisive qualunquiste, tanti articoli di giornale strampalati, la gente per strada che “si vabè c’internet ma chissenefrega”. Poi è arrivato Facebook e la sua caciara. E se prima avevo tantiContinue reading “ieri oggi e domani”

A domande, rispondo

Damiano Crognali aka “ilbellodelweb” ha deciso, a seguito di alcuni flame originati dal suo blog, di porre dieci domande ai blogger e alle GGD. Senza stare a puntualizzare che GGD sia acronimo di “Girl Geek Dinners” e quindi difficilmente una cena potrà rispondere, io ho deciso di dedicare un quarto d’ora alle domande che luiContinue reading “A domande, rispondo”