Presentazioni efficaci: La regola del 3

In questo video potete apprezzare la regola del tre nella sua piena espressione. Ma cosa dice esattamente “la regola del tre”?

Facile:

“il numero tre funziona quando si racconta una storia”

Per questo motivo abbiamo i tre moschettieri di Dumas, i tre orsetti di Riccioli d’Oro i tre porcellini contro il lupo.

Inoltre le barzellette hanno spesso una struttura basata su tre episodi: il primo definisce lo schema, il secondo lo rafforza e il terzo lo spezza o lo porta al massimo estremo. Per questo motivo il quattro e il due sono più deboli del tre quando si racconta una storia.

Applicando questa semplicissima regola si migliora drasticamente la propria capacità espressiva nel realizzare una presentazione. Per esempio limitando a tre i casi di studio che andiamo a presentare ad un cliente. Il primo definisce uno schema, il secondo lo rafforza, il terzo lo dimostra con una contraddizione o una estremizzazione.

Inoltre darsi un limite a tre esempi ci aiuta a dover scegliere che cosa includere e che cosa escludere.

Provare per credere!

2 thoughts on “Presentazioni efficaci: La regola del 3

  1. bell’ articolo condivido a pieno la regola del 3 non solo per le presentazioni.
    ma esistono anche altri numeri che sono legati a molte figure ed hanno un forte potere, per esempio il 7 come i sette comandamenti, i sette peccati capitali, le 7 piaghe d’ egitto, il 12 come i mesi dell’ anno o gli apostoli.

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s