Backup questo sconosciuto

Qualche tempo fa ho ricevuto una email relativa al backup di uno dei miei clienti. Dato che l’ho trovata interessante e divertente allo stesso tempo ho deciso di condividerla con voi. Ovviamente tutti i suggerimenti mi trovano completamente d’accordo:

Dato che stiamo rivedendo le nostre procedure di backup e che molti di voi lavorano su laptop è molto importante che prestiate attenzione. Da un punto di vista statistico tutto quello che avete sul vostro laptop è già stato perso o rubato. Non fa alcuna differenza se il laptop viene rubato, ha un guasto o la vostra carenza di caffeiina mattutina abbia spedito tutte le vostre cartelle nel Nirvana dei dati. Inoltre ci vorrà sicuramente tempo per accorgersi di quello che è successo.

Vi invito pertanto a prendere l’abitudine di fare backup regolare (no, i dischi esterni che portate con voi, nella stessa borsa del portatile non contano come backup).

Del rendere sicuri i dati criptandoli, ne parleremo in seguito…

Published by Luca Sartoni

I lead three teams of engineers across four continents at Automattic. I love hiking, photography, and 3D printers.

2 thoughts on “Backup questo sconosciuto

  1. Fare backup regolare è sempre cosa buona e giusta, indipendentemente dal fatto che sia un laptop o tablet o iPhone o qualsiasi dispositivo.

    Salvo poi non tenere i backup nello stesso luogo dove si trovano le macchine originali… questo vale per i furti, gli incendi, ecc. ecc.

  2. Credo che il miglior backup sia quello che si fa da solo, senza che il padrone dei dati debba ricordarsene. Fare backup in modo regolare è bello ma ha una sfortuna: va fatto. Un bel softwarino di backup che funzioni senza che te ne accorgi invece te lo puoi anche scordare (certo, se riesce ad avvisarti decentemente in caso di errore di qualunque tipo).

Leave a Reply

%d bloggers like this: