Categories
News

Periodo intenso

Dalla finestra

Che dire, ultimamente sono sempre in giro. Al punto che sia mia madre che mio padre hanno preteso di diventare miei amici su Latitude. Così se prima mi chiamavano per sapere dove fossi, adesso mi chiamano per verificare che Latitude stia funzionando davvero.

Trenitalia pagherà i debiti attraverso la mia carta di credito, visto il numero di treni che ultimamente sto utilizzando.

L’hana-bi, la spiaggia a cui sono legato, ha aperto già da qualche weekend ma io sono riuscito a passarci solo per qualche minuto, giusto il tempo di verificare il lavoro di telecom nell’installazione della linea ADSL e poi sono dovuto scappare. Dario come spesso succede ha coperto la mia assenza.

Ieri ho preso il volo windjet da Fiumicino a Catania, dato che domani presento RBC al WorkingCapitalCamp. Si è trattato del volo più turbolento della mia vita. Di solito la mia routine di volo è: salire sull’aeromobile, dormire, scendere dall’aeromobile. Ieri invece non c’è stato verso. Forte vento e scossoni per tutto il viaggio. Ad un certo punto mi sono girato e c’era una vecchina che mormorava e contemporaneamente sgranava le perline del rosario. Immediatamente mi sono trovato a sgranare anche io le mie perline.

L’atterraggio è stato morbidissimo e invece del consueto applauso italico, si è sentito solo un sospiro di sollievo. E il rumore dei sacchetti di carta che venivano richiusi.

Dopo 7 anni ho incontrato nuovamente mio cugino. Il tempo sembra non passare mai, a volte.

In questi giorni sono ospite di Fullo a Giardini Naxos. Ieri tempesta, ma oggi sole, caldo e wifi. Colazione con granita e brioche. Posso lamentarmi? Non credo proprio. 🙂

By Luca Sartoni

Team Lead at Automattic, WordPress contributor, co-organiser at WordCamp Europe, blogger, photographer, geek, nerd.

2 replies on “Periodo intenso”

In merito ai viaggi aerei turbolenti, se ti può consolare il tuo è durato relativamente poco: io ho provato un’esperienza simile da Città del Messico a Francoforte, e ti assicuro che mi aspettavo che le hostess distribuissero santini. Ore e ore di panico totale 😛

Leave a Reply