Categories
Real Life Digital Improvement

Migliorare la propria vita reale, digitalmente

Life
Mi sono accorto che la mia vita è stata, nell’ultimo periodo, qualitativamente peggiorata da una serie di comportamenti compulsivi legati al rapporto con le informazioni.
Non ho intenzione di alimentare le opinioni di chi sostiene che la vita digitale possa originare distorsioni in se. Semplicemente cambia alcuni aspetti della fruizione delle informazioni. L’organizzazione di questa fruizione (per un disordinatissimo come me) cambiano dalla notte al giorno le proprie abitudini di vita.

Sto lavorando al miglioramento delle infrastrutture che ho costruito intorno a me, con lo scopo di vivere meglio. Cercherò per quanto possibile di condividere l’esperienza in modo da poter ricevere consigli e offrire anche ad altri la possibilità di cogliere spunti utili da quello che sto facendo. Questa esperienza è fortemente personale quindi non ci saranno soluzioni utili a tutti, ma solo soluzioni utili a me. Spero che siano utili anche ad altri.

I post dedicati a questo argomento saranno taggati “RLDI“: Real Life Digital Improvement.

Picture by leviathanv1983

By Luca Sartoni

Team Lead at Automattic, WordPress contributor, co-organiser at WordCamp Europe, blogger, photographer, geek, nerd.

5 replies on “Migliorare la propria vita reale, digitalmente”

interessante, ma purtroppo la tecnologia evolve quotidianamente e quindi a meno che tu non voglia rimanere con delle infrastrutture tecnologiche obsolete ti toccherà aggiornarti in continuazione, con conseguente stress. btw se trovi una soluzione interessante che sopperisca anche alla costante crescita, fammi sapere. 🙂

E’ una bella sfida, vista la mole di informazioni che ci arrivano, mettere a punto gli strumenti per organizzarla in maniera piu’ semplice e meno intrusiva, in modo da mantenere la mente libera e l’attenzione su cio’ che si sta facendo (mind like water). Seguiro’ la serie con attenzione.

ah dimenticavo… “L’uomo ragionevole si adatta all’ambiente intorno a se’, l’uomo irragionevole adatta l’ambiente intorno a se’ a se’ stesso. Il progresso delle scienze e della tecnica e’ dunque affidato agli uomini irragionevoli”.

Leave a Reply