Categories
FrontPost

Current.com – Dietrologia spicciola

Mi rendo conto di quanto sia fico vedere cospirazioni ovunque. Mi rendo conto di quanto ci siamo abituati a prendere 4 sedie e farci un barcamp. Mi rendo conto di quando si faccia presto a lamentarsi di tutto. Ma la questione Current, vista da Robin Good ha veramente del ridicolo.

[UPDATE]
Ecco la replica di Tommaso Tesarolo.

By Luca Sartoni

Team Lead at Automattic, WordPress contributor, co-organiser at WordCamp Europe, blogger, photographer, geek, nerd.

11 replies on “Current.com – Dietrologia spicciola”

Non sono d’accordo con voi e del tutto neanche con Robin. Devo riconoscere a Montemagno la difficoltà nel realizzare un evento del genere, avrebbe avuto critiche in maniera eguale, d’altronde non si può tasportare il web partecipativo nella vita reale, non c’è uno stadio che lo può contenere.
Dall’altra parte però, senza voler avere la puzza sotto il naso e fare dietrologie (è logico che Al Gore viene a Roma anche per presentare il suo progetto,dunque il lato di promozione è scontato) non vedo quale differenza ci sia tra un eventuale conferenza stampa ed una cosa del genere.
Anzi, diro di più: ma i giornalisti sono stati invitati? Al Gore incontrerà anche loro in separata sede magari fornendo interviste o saranno tutti insieme, blogger e giornalisti, appassionatamente?

Current Tv ha bisogno di essere lanciata e di avere una base di utenti, di creare una community Italia: questo evento può essere un buon modo per iniziare e far parlare di sè iniziando dai blog. E’scontato che da quelle parti l’abbiano ideata anche in questo modo invitando Al Gore. Mi chiedo però se abbiano previsto già a monte il sistema di votazione delle domande (in effetti, da chi verranno votate? ha senso da utenti già fidelizzati?) ed organizzato la questione della quantità di question da sottoporre. La mia già la dissi qui tempo fa, comunque.

@dariosalvelli: Voi chi?

Ci tengo a ribadire che su questo blog io parlo sempre e solo a titolo personale. E che sono una unica entità senziente quindi singola persona che gradisce ricevere del TU e non del VOI.

@dario

I giornalisti incontreranno Gore prima di questo evento. L’evento è solo per i blogger. Il teatro contiene 500 persone e non tutte avrebbero avuto il tempo materiale di porre domande.

Per quuesto motivo si sono raccolte su Current le domande di tutti (e non solo i soliti 30) e le domande sono state votate da chiunque avesse voglia di votarle. Penso che un sistema più democratico di questo non si potesse concepire.

Le 15 domande più votate saranno lette in diretta da Emilio Carelli, direttore di SKY TG 24, e i blogger che le hanno postate siederanno in prima fila, saranno inquadrati dalla telecamera di SKY e il loro nome, cognome e blog appariranno in sovraimpressione.

Il fatto che non possano porle direttamente è solo dovuto a esigenze di regia e organizzazione dei tempi.

Tutto qua 🙂

Ma dietrologia de che?
Mi pare che Robin Good dissenta semplicemente dalle modalità con cui si organizza e gestisce l’incontro. Ammesso e non concesso che si possano vedere accenni a cospirazioni ( -_-‘ ) nel suo post direi che bisogna proprio andarsele a cercare.
Mi pare che di “dietrologia spicciola” si possa parlare più facilmente in riferimento al tuo post piuttosto che a quello in oggetto.

ps. a scanso di equivoci il buon robin mi sta anche discretamente antipatico… esprimo semplicemente un parere personale, senza “dietrologie”

@luca: Per voi mi riferivo allo stesso tempo al tuo post ed al commento di Nicola. Ehi non sono mica il tipo che dà del lei o parla per interposta persona! 🙂

@livia: Grazie per la precisazione, ho visto il video di Tessarolo tra l’altro. Mi chiedevo solo come sarebbe stato possibile trovare una soluzione migliore. Dunque ci sarà una conferenza stampa probabilmente prima dell’evento, il giorno stesso, true?
Peccato, pensavo fosse che venissero prima i “blogger” e la Rete e avessero una preview. Come al solito il mainstream ha la precedenza. 🙂

Evito di scrivere un altro post riguardo quest’ennesimo blog evento mal condotto che poi mi si dice che sono invidioso o chissà che altro.

Al di là di qualsiasi dietrologia, permettimi di dissentire con l’organizzazione e con la gestione della nuova comunicazione web che, per inciso, dà da mangiare a parecchi di noi quindi ne dovremmo sapere un po’ tutti.

Se poi pensi che esperienze di questo tipo segnano il nostro lavoro nel quotidiano e nella tasca rappresentando delle case di successo o imbarazzanti, capirai che tanta dietrologia poi non c’è…soprattutto quando le mancanze sono tanto plateali e ingenue.

Non dirò altro.

Leave a Reply