Categories
FrontPost

La Binetti ha rotto il cazzo

Spero di essere stato chiaro.

Per essere ancora più chiaro riporto la sua ultima stronzata:

A difesa dei terapisti cattolici interviene Paola Binetti, senatrice teodem del Pd, numeraria dell’Opus Dei e neuropsichiatra. «Cantelmi svolge un lavoro eccellente – afferma -. Fino agli Anni Ottanta nei principali testi scientifici mondiali l’omosessualità era classificata come patologia, poi la lobby degli omosessuali è riuscita a farla cancellare. Ma le evidenze cliniche dimostrano il contrario».

Chi si è rotto i coglioni di questa signora metta un dito qui sotto.

By Luca Sartoni

Team Lead at Automattic, WordPress contributor, co-organiser at WordCamp Europe, blogger, photographer, geek, nerd.

11 replies on “La Binetti ha rotto il cazzo”

un elemento del genere nel PD spero che venga emarginato, isolato, politicamente emarginato

lo dico perchè un conto è essere credenti, un altro conto è sparare ancora stronzate come queste sull’omosessualità

questi “teodem” sono un pericolo oggettivo, altro che patologia, sono gli {hitler+ratzinger} di domani

Beh, certo che andare a spasso con dei chiodi acuminati piantati sulla coscia è indice di stabile equilibrio psichico, invece…

sull’omosessualità, sulla fecondazione assistita, sull’aborto, sulla “famiglia” … hanno rootttooooo tanto, troppo!!!!
non solo il dito ma tutta la mano!!!!!

Io ormai mi aspetto che cheda di far tornare obbligatorio battezzare i figli e l’ora di religione a scuola… Strarotta, sono, e dire che sono maritata (in Comune, d’accordo, che per la Binetti è come dire concubina…) e mi son riprodotta senza ausilio medico!

no raga la cosa grave è come il PD abbia potuto candidare una merda del genere….io sono emigrato in spagna da un annetto e mezzo e nesono felice, ma volevo votare lo stesso..mi sono informato e non posso, nnmi sono iscritto alla lista degli italiani all’estero.Ma dopo aver letto di questa Binetti nel PD, ho deciso che nn avrei votato nemmeno se avessi potuto.Non ha piu senso…avevo colto con entusiasmo il PD, l’idea finalmente di scollarsi tutti i partitucoli e la cosa rossa…ma dopo aver visto questa cosa ho cpaito che nn c’è soluzione…nn c’é nulla da fare. Ritorniamo nello stesso cesso che era l’ulivo ingovernabile dalla porta posteriore, con un altro nome. Il risultato non cambia, schiavi del Vaticano sempre e comunque. Nel programma del PD nn c’è accenno ai rapporti tra stato e chiesa e la difesa dello stato laico. Non si parla di temi etici. Poii vedi la Binetti e capisci perché. L’Italia è finita. Diventerá un paese terribile dove i diritti saranno carta straccia e il furbo, il prepotente, il mafioso, il ricco fará la bella vita a scapito dell’onesto e del povero cristo che vuole vivere decentemente. Beh, io se cosi sará non torneró mai piu. Rinunceró alla cittadinanza e smetteró di rodermi il fegato vedendo quanto in basso sta scendendo il mio Paese.
Con rammarico, peró oggi uno ha -grazie al cielo- delle scelte da fare, se la situazione è insostenibile nn è detto che tu debba farne le spese….Vorrei dare un incoraggiamento a Veltroni, ma la parola Veltrusconi mi risuona sempre di piu nella testa….

Leave a Reply