Frammenti di FemCamp e dintorni

Pig Pride Parade

Alessio è giunto a casa mia venerdì sera alle 21.00 e alle 22.00 eravamo già di fronte ai cappelletti al ragù e alle grigliate di carne. Non ci facciamo mancare niente, neanche l’arsura notturna da overdose di porco alla brace.
Siamo stati inseguiti da una coppietta che non si è accorta della fine degli anni 50. Sembravano appena usciti da Happy Days; ci hanno tampinato dal distributore di benzina fino al ristorante.

Gioxx che vede S.Felice

Scesi dal bus navetta A e percorsi 50 metri, Gioxx è sbiancato ed è caduto in ginocchio. Mani due spugne, salivazione azzerata, manie di persecuzione, miraggi. Solo S.Felice apparso sulla cima di un palazzo gli ha ridato la forza di rialzarsi e iniziare a correre incontro al suo destino.
Questa volta, tale destino, è stato benevolo, permettendogli di riabbracciare il proprio portatile lasciato inavvertitamente sull’autobus.

La rete da panchina

Che Andrea Beggi avesse poteri sovrannaturali lo si sapeva già grazie a queste testimonanze ma che potesse prendere una panchina e connetterla al mondo intero non si credeva fosse possibile fino a quando non ne ha dato dimostrazione pubblica.
Pare che qualcuno possa vantare il privilegio di aver letto sul proprio monitor “sei connesso ad Andrea Beggi”!!!

La frase indimenticabile

Durante la cena siamo stati allietati da canzoni degli Abba, degli Scorpions e degli A-Ha.
Andrea Beggi ha così sintetizzato lo stato attuale della musica:

“saranno almeno 17 anni che non vengono pubblicate canzoni anni 80”

Che altro dire se non… buonanotte a tutti.

By Luca Sartoni

Team Lead at Automattic, WordPress contributor, co-organiser at WordCamp Europe, blogger, photographer, geek, nerd.

4 comments

  1. coraggio, io ho quasi 49 anni e sto sulla rete da 30, non è la foto che fa la reputazione.
    E’ chi ti vuol bene!
    Coraggio 🙂

Leave a Reply