Categories
Filosofia Geek Humor Links Video

To LOL or not to LOL ?

Me ne stavo bel bello, seduto su questo sgabello (sedia non faceva rima), leggendo feed e preparando il calendario delle lezioni per il prossimo semestre, quando mi sono imbattuto una videodiscussione che sta mettendo in crisi il futuro dell’umanità.

Nessun riscaldamento globlale potrà farci sudare tanto quanto venire a capo di questo problema.

Neanche una dichiarazione chiarificatrice da parte di Camillo Ruini potrebbe toglierci i dubbi in merito.

Ma veniamo al dunque:

So youtube c’è una guerra in corso, successivamente alla messa in onda di questo filmato:

In pratica la canzoncina narra di come il protagonista risponda con le lettere “LOL” senza però ridere veramente. Ricordo a tutti che “LOL” sta per “Lauighing Out Loud” oppute “Lots Of Laughts”, in pratica “Ridendo forte” oppure “Molte risate”.
Questo video ha dato il via ad una sere di risposte piuttosto animate.

C’è chi sostiene che anche BRB sia degno di nota, poi c’è un tizio dall’insolita capigliatura che si interroga sull’argomento, quest’altro ragazzo che affronta la questione con grande serietà, sostiene che si dovrebbe usare LOL solo in lettere minuscole per non creare una perforazione spaziotempo (con conseguente involuzione dell’universo consociuto) tra il reale stato d’animo del mittente (non ridente) e la percezione del destinatario che crede che il proprio amico si stia scassando la pancia dal ridere.
Giungiamo infine a colui che mette a repentaglio la sua incolumità (ma non la sua dignità in quanto inesistente) per ottemperare agli obblighi dell’acronimo ROFTL.

Queste sono questioni che ci devono fare riflettere. Riflettere sul fatto che stiamo qui a discutere su quanto sia figo essere geek, sul nostro geek power e geek humor e usiamo piattaforme meravigliose per diatribe di questa levatura.

Tutto questo mi fa venire in mente un film di Alberto Sordi, “Sono un fenomeno paranormale”.

Alberto:Questoè il computer che ti ho regalato a Natale, vero? E come funziona?

Figlio: é una bomba, papà!

Alberto: è un prodotto della creatività umana, un cervello che risponde a tutto, anche ai più sofisticati quesiti, vuoi vedere?

[Il computer emette diversi suoni e poi visualizza una figura dal chiaro significato]

Alberto: Sempre con sta cippa de cazzo!
Figlio: Scusa papà, ho dimenticato di smemorizzare.

Alberto: E smemorizzalo, smemorizzalo, non ti approfittare, NON AVVILIRE LA SCIENZA.

By Luca Sartoni

Team Lead at Automattic, WordPress contributor, co-organiser at WordCamp Europe, blogger, photographer, geek, nerd.

4 replies on “To LOL or not to LOL ?”

“e usiamo piattaforme meravigliose per diatribe di questa levatura”
E che rimaniamo dei bambinoni e le meravigliose piattaforme DEVONO essere usate per giocare.
Altrimenti non sarebbero meravigliose.

LOL

[…]
Alberto:”Stefano vuoi dire ai nostri giornalisti che cosa hai fatto di bello col computer oggi?”
Figlio:”una cippa di cazzo”
Alberto:”Ecco, va da mamma va…
che volete li abbiamo autorizzati noi a questa libertà di linguaggio, ecco l’uso che ne fanno…”
[…]

doveroso il link!

Leave a Reply