Categories
Uncategorized

Quello che un geek dovrebbe aver letto

Secondo The Guardian queste sono le venti opere che un vero geek deve aver letto nella sua vita:

1. The HitchHiker’s Guide to the Galaxy — Douglas Adam
2. Nineteen Eighty-Four — George Orwell
3. Brave New World — Aldous Huxley
4. Do Androids Dream of Electric Sheep? — Philip Dick
5. Neuromancer — William Gibson
6. Dune — Frank Herbert
7. I, Robot — Isaac Asimov
8. Foundation — Isaac Asimov
9. The Colour of Magic — Terry Pratchett
10. Microserfs — Douglas Coupland
11. Snow Crash — Neal Stephenson
12. Watchmen — Alan Moore & Dave Gibbons
13. Cryptonomicon — Neal Stephenson
14. Consider Phlebas — Iain M Banks
15. Stranger in a Strange Land — Robert Heinlein
16. The Man in the High Castle — Philip K Dick
17. American Gods — Neil Gaiman
18. The Diamond Age — Neal Stephenson
19. The Illuminatus! Trilogy — Robert Shea & Robert Anton Wilson
20. Trouble with Lichen – John Wyndham

tre su venti è un po pochino… devo impegnarmi di più

By Luca Sartoni

Team Lead at Automattic, WordPress contributor, co-organiser at WordCamp Europe, blogger, photographer, geek, nerd.

8 replies on “Quello che un geek dovrebbe aver letto”

Non vedo nessun libro di William Gibson!!!! Neuromante dove lo mettiamo??? Scusa se è poco!!! Pero’ la lista puo’ essere utile per prendere spunto per nuove letture…

se posso consigliare, leggete sopratutto douglas adam, merita davvero! ghigne assicurate. di recente ho letto il libro di huxley e devo dire che mi è piaciuto parecchio. poi altro autore che sicuramente merita è Pratchett che con il suo Squotivento e la grande tartaruga A’Twin mi ha fatto morire dalle risate. Cmq in questa lista meritano un po’ tutti…e ricordatevi. Geek Power!

Leave a Reply